La Nostra Storia


27 Aprile 1925... apre la scuola dell'infanzia ad Aselogna

Da un "atto peritale di stima su un immobile ad uso di Asilo in Aselogna" redatto dall' ingegnere civile dott. Bruno Bresciani il 25/4/1939, si può ricavare la notizia che nel 1923 - 1924 i sigg. Maggioni di Legnago, possidenti terrieri, avevano costruito su loro proprietà il piano terra dell' attuale Scuola Materna, che loro pensavano di donare nel 1925 alla Congregazione di Carità di Cerea.

Il giorno 22 Novembre 1923 con la corsa delle 12,05 in tre suore, Figlie di Maria Immacolata, partiamo da Verona per recarsi ad Aselogna, frazione del Comune di Cerea, per quivi iniziare una nuova missione.  

Alle 1.50 pomeridiane arrivavano alla stazione di Cerea e qui salite su due vetture, caritatevolmente inviate si dirigono alla volta del paese. Alle 2 pomeridiane circa giungevano in canonica. Quivi vennero ricevute dal M. R. don Giuseppe Vinco Arciprete, e dal M. R. don Francesco Zamboni curato della parrocchia e maestro comunale. Le presentazioni vennero in canonica. Suor M. Zeffirina superiora locale e maestra della scuola di lavoro, Suor M. Saveria maestra comunale e Suor M. Celina assistente generale.

Il 27/4/1925 suor M. Zeffirina maestra, sorella Valeria assistente, Faccio Corina bidella aprono l'Asilo per la prima volta. E' la data che apre il capitolo nuovo di storia per i più piccoli del paese: i bambini.

Nel 1939 si stipula un nuovo atto con il quale i sigg. Maggioni donano alla Chiesa di S. Maria in Aselogna l' immobile adibito ad Asilo infantile sotto il titolo "Angelo Maddalena Maggioni" perché: 

  • vengano accolti nell' Asilo bambini poveri residenti in Aselogna
  • l' insegnamento, l' educazione e la custodia dei bimbi vengano affidati esclusivamente a suore prescelte dalla Autorità Ecclesiastica Diocesana.

Di seguito alcuni punti presi dal documento scritto da Don Giancarlo Piattelli. 

27 novembre 1983

I Domenica di Avvento

  1. Alla Comunità di Aselogna
  2. Alle Rev. suore Orsoline F.M.I.
  3. A chi porta un ricordo di questo luogo 

Carissimi,

questo scritto che avete in mano non vuol essere una storia esaustiva di questi ultimi 60 anni. Leggendolo ad alcuni richiamerà ricordi, ad altri fatti vissuti, per i più giovani e a tutti speranza per un futuro migliore. Tuttavia vorrei che questo rimanesse come testimonianza di una storia, perché ciò che c'è scritto è la storia di questa piccola comunità. Se la scuola materna è stato un ''dono'' per la comunità, oggi questa comunità deve questo dono risentirlo suo e voler far si che continui a vivere. Vicende meravigliose, momenti di difficoltà, gesti di generosità, presenza educativa sono ''scuola di vita '' per tutti. L'occasione del 60° di presenza delle suore Orsoline, persone e servizio per una specifica "educazione", deve darci l'occasione di conoscere e amare di più questo ambiente, di informarci sul valore di certe scelte educative in questo momento di Storia Italiana, di dire ai nostri figli perché crediamo a certi valori cristiani, di amare e ringraziare le suore e collaborare di più con loro. Ringraziandovi e incoraggiandoci per un nuovo cammino assieme vicendevolmente collaboriamo.

il parroco sac. Piattelli Giancarlo

(Sotto il testo integrale)


11 settembre 2011... viene inaugurato il  Nido "La Casa dei Bimbi"

27 aprile 1925 - 11 settembre 2011
86 anni di scuola materna cristiana ad Aselogna!

"In occasione dei festeggiamenti per il 60° anno di presenza delle suore nella nostra comunità parrocchiale avvenuti il 27/11/1983 qualcuno disse che: "la storia è fatta dall'impegno comune degli uomini, dalla collaborazione, dal dialogo, da un paese vivo!" Oggi festeggiamo proprio questo, l'impegno, la collaborazione, il dialogo il nostro paese VIVO! Questa è la scuola non solo del paese di Aselogna, ma di tutte quelle persone che identificano nei valori cristiani le fondamenta della crescita dei propri figli. E' con commozione, orgoglio e soddisfazione che oggi la comunità si stringe attorno a questa importante realtà parrocchiale, molte sono le persone da ringraziare per aver raggiunto questo obbiettivo, ed è importante ringraziarle tutte!

Per prime le famiglie e i genitori in particolare che credono nei valori cristiani dell'insegnamento e che anno dopo anno hanno incrementato la scuola portandola dai 23 iscritti del 2001 ai 75 che frequenteranno il corrente anno scolastico, grazie alla loro disponibilità alla loro dedizione, al loro impegno e alla loro fiducia riversa in questa scuola e nelle nostre fantastiche e preparate insegnanti ottimamente coordinate dalla sig.ra Paola Battistella coordinatrice esterna preparata e collaborativa, a maestra Maura volontaria disponibile e fondamentale e a Giovanni Meneghello collaboratore essenziale che cura e aggiorna il sito internet della scuola.

Il corso della vita porta le persone e anche le insegnanti a fare delle scelte, a scegliere se fermarsi ed ascoltare il cuore o percorrere un cammino prefissato, scelte difficili e inesorabili ma che nella difficoltà e nella tristezza del distacco fortificano l'unione, il sentimento e l'amore per la nostra realtà, una realtà che per chi ha la possibilità di farne parte è coinvolgente e sa dare sensazioni e sentimenti unici. 

La nostra scuola ha un'anima profonda, nascosta tra le mura rifatte di questo stabile antico! Un'anima fatta dai cuori delle insegnanti che l'hanno vissuta e che esce allo scoperto indirizzando le umane scelte ad ogni nuova sostituzione e ad ogni nuova assunzione. E' quest'anima la vera forza della scuola Materna Maggioni , quella con valori profondi capace di guardare fiera e serena al futuro, quell'anima che rende tutto possibile e testimonia che la qualità di un servizio si misura in valori, preparazione aggiornamento amore per i piccoli, unico metro capace di misurare un servizio all'infanzia. 

Grazie a tutte quelle insegnanti il cui cuore batte e batterà per sempre tra le mura di questa scuola.

Un grazie va alla curia di Verona e all'economo don Gino in particolare, alla parrocchia di Aselogna e al consiglio pastorale parrocchiale che hanno appoggiato l'iniziativa della scuola materna, sostenendola e condividendone il raggiungimento dell'obbiettivo.

Un grazie a tutti gli ex parroci del paese che uno dopo l'altro hanno portato beneficio alla scuola, da don Giancarlo a don Mario a don Igino a don Paolo a don Gianluca a don Francesco e ovviamente a Monsignor Italo! Un grazie alle suore orsoline che hanno iniziato l'avventura dell'insegnamento in questa scuola e che la ricordano con amore nelle preghiere!

Grazie dell'appoggio e dell'aiuto sempre pronto della FISM di Verona dal neo presidente Brentegani, all' ex presidente Verdolin, al Sig. Migliorini presidente della cooperativa , ma in particolar modo in quest'ultimo periodo grazie per l'aiuto datoci dalla sig.ra Birtele e dal Sig. Spillari vice presidenti fism e alla sig.ra Dal ben che hanno saputo supportarci e sopportarci nelle nostre ignoranze dandoci consigli, suggerimenti e quant'altro possibile affinchè la scuola materna ed il nostro nido possano realmente diventare La casa dei Bimbi.

Un ringraziamento doveroso va rivolto agli assessori regionali Giorgetti, Bonfante e Valdegamberi che si sono prodigati affinchè la nostra scuola possa ottenere aiuti e fondi regionali atti a sposarne la causa. Segno di dedizione e attenzione alle realtà sane presenti sul territorio e soprattutto segno che "le giuste cause" non trovano sempre ostacoli di colore o appartenenza politica ma possono e dovrebbero sempre trovare persone rette e attente collaborative e obbiettive.

E ringraziamo inoltre il dott. Bonfante che oggi a nome del consiglio regionale veneto ci ha consegnato un gioco ben gradito per i nostri bimbi che certamente contribuirà a rallegrarne le giornate.

Un grazie al sindaco del comune di Cerea Paolo Marconcini e agli assessori Salmaso e Carmagnani, al dott. Pozzani, alla sig.ra Correzzola Lorella, delegata del comune all'interno del nostro consiglio di amministrazione, che appoggiando la scuola materna e favorendo l'apertura del nido testimoniano l'attenzione del comune di Cerea verso l'istruzione, l'educazione e soprattutto verso le famiglie del territorio.

Ma un grazie va anche alle precedenti amministrazioni comunali, all'ex sindaco Tambalo e all'assessore Fazion che hanno sempre espresso pareri favorevoli verso la scuola contribuendo fattivamente a questa crescita.

Un sentito e forte grazie ai tecnici Soave, Murari, Cottarelli e Buniotto che hanno dato vita alle nostre idee e alle imprese costruttrici che le hanno realizzate.

Grazie da parte di tutta la comunità ai 2 enti che hanno concretamente dato l'opportunità di realizzare le opere previste, la FONDAZIONE CARIVERONA e la REGIONE VENETO, senza i loro stanziamenti i nostri sogni sarebbero rimasti tali!!

Ed infine concedetemelo, un grazie a chi ha condiviso con il sottoscritto questo cammino. A Silvana, Gianluca, Francesco e Remo, membri del consiglio di amministrazione della scuola Maggioni , ma soprattutto, 4 amici che con il cuore, l'amore per il proprio paese e lo spirito di sacrificio, hanno stretto i denti, rimboccato le maniche e tappato le orecchie nei momenti in cui la pazienza veniva fortemente messa alla prova e con caparbietà e volontà hanno "credo" ricambiato la fiducia dei genitori che li hanno eletti, dei parroci che li hanno sostenuti e di tutte quelle persone che hanno creduto in loro.

Da parte mia, di Silvana, Gianluca, Francesco e Remo, grazie alle nostre famiglie alle quali in questi ultimi anni abbiamo tolto un po' della nostra presenza e sulle quali a volte abbiamo riversato le nostre ansie e le nostre paure, grazie per la comprensione e per essere state le nostre famiglie!!!"

il presidente Stefano Ghisi